';
Auto-guarigione e conoscenza del Sé

L’unica cosa che ti arriva senza che tu la chieda è il respiro della vita. Tutto il resto si deve chiedere. Ma il soffio della Vita è un dono infinito di Dio. Sei schiavo di tutto tranne che del respiro della vita

Troppa consapevolezza richiede troppa pazienza. Normalmente, quando si diventa più saggi, si diventa meno pazienti e si comincia a urlare come idioti arrabbiati e furiosi perché si vede ogni errore; cosa pensi di fare? Ti metterai a urlare perché è difficile tollerare gli errori. Ecco perché negli ultimi sei anni ho sempre detto che la pazienza paga.

Abbiate pazienza. Non perché sia importante per me, ma perché sarà importante per voi. Se avrete pazienza, allora potrete godere della felicità. E chi può avere pazienza? Colui che può tollerare. Chi può tollerare? Chi ha i nervi saldi. Chi può avere i nervi saldi? Colui che ha la forza della propria mente morale. E cos’è la mente morale? Una disciplina imparata? Una auto-formazione. Come può il sé essere addestrato? Attraverso la meditazione.

Dovete imparare a macinare voi stessi. Solo chi impara a macinare se stesso conosce le proprie fondamenta. Altrimenti si sta solo a galla. Quando non conoscete il vostro terreno, non sapete dove vi trovate. Quando non sapete dove siete, non siete a conoscenza di ciò che siete e non sapete cosa sia la consapevolezza. […]

Che tu sia sano o malato, non c’è separazione tra te e Dio. Quando sei sano, sei la salute. Quando sei malato, sei la malattia. Non c’è nulla al di là di te; non c’è mai stato nulla al di là di te, e non ci sarà nulla al di là di te; a condizione che credi in te stesso. Se hai il ritmo dentro di te, allora hai trovato la realtà. Quando non si ha il ritmo dentro, quando non si ascolta il proprio battito cardiaco, come si può ascoltare il battito del cuore degli altri? La carità comincia a casa. Se non hai imparato ad amare il tuo Sé, come puoi amare qualcun altro? Se non mantieni te stesso pulito, come puoi apprezzare la pulizia di chiunque altro? Questo è il segreto dello star bene e dello star male.

[…] Colui che cerca deve conoscere l’arte del finito e dell’infinito, e la scienza che gli insegna l’arte del finito e dell’infinito è nota come la scienza dello yoga.

Tratto da: Auto-guarigione e conoscenza del Sé, di Siri Singh Khalsa (Yogi Bhajan), dal libro L’evoluzione a un mondo centrato sul Cuore con il Kundalini Yoga e la Meditazione, di Guru Rattana e Ann Marie Maxwell, Macro Edizioni.

Foto di Antonella Profeta

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share